Pasta Frolla

Tempo di preparazione                                  15 min + 10 min in frigo

Dosi per stampo da crostata da                      26/28 cm

Uno dei profumi che preferisco in assoluto è quello che invade la mia mia cucina quando in forno cuoce una crostata o dei semplici biscotti. La ricerca della frolla perfetta è stata lunga ma, alla fine, il maestro Knam non delude mai! Pochi passaggi, mille varianti e una friabilità golosissima sono i punti forti di questa ricetta… una base perfetta per infinite preparazioni. Mi raccomando diffidate da chi utilizza l’olio nell’impasto…ok, avrà pure meno calorie, ma otterreste una consistenza durissima; la friabilità e la scioglievolezza di una frolla classica si ottiene solo col mitico burro! E allora sbizzarritevi con me!!

INGREDIENTI

  • 250 gr di burro freddo a cubetti
  • 250 gr di zucchero
  • 480 gr di farina 00
  • 10 gr di lievito per dolci
  • 100 gr di uova (circa 2)
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia (o 1 bustina di vanillina)
  • 4 gr di sale fino

PROCEDIMENTO

1. All’interno di un mixer o nella planetaria con il gancio a foglia, amalgamare il burro e lo zucchero

2. Nel frattempo setacciare insieme farina, lievito e sale (ed eventualmente la vanillina); poi unirli, in 3 volte, al burro e lo zucchero. E’ fondamentale, dopo aver aggiunto la prima farina, staccare l’impasto dai bordi della ciotola con una spatola (altrimenti il burro non sarà ben amalgamato nell’impasto)

3. Aggiungere le uova uno alla volta e impastare finché non sono ben incorporate e l’impasto assume un aspetto uniforme, quindi rovesciare l’impasto su un piano di lavoro e compattarlo velocemente con le mani

4. A questo punto, con l’aiuto della carta forno e del mattarello, potete dare alla frolla la forma che serve (ad esempio due dischi se dovete fare una crostata) e potete riporla in freezer per 5 min (o in frigo fino a quando dovrete usarla). In questo modo, al momento dell’utilizzo sarà già pronta e non avrete problemi per stenderla a causa del fatto che si è troppo solidificata.

NOTE

  • Lo so che tutte le ricette che trovate nel web dicono di fare un panetto e farlo riposare in frigo, e solo dopo stendere la frolla; ma io sono qui anche per semplificarvi la vita! Vi assicuro che stendendo prima la frolla tra due fogli di carta forno e poi farla rassodare in frigo (per renderla molto più friabile in cottura), vi farà risparmiare un sacco di tempo e fatica.

Inoltre non si romperà affatto quando dovrete rivestire lo stampo, infatti io la inserisco direttamente con la carta forno sul fondo (a fine cottura sarà anche più semplice sformarla).

  • Questa frolla può essere anche fatta (magari raddoppiando le porzioni) in un’unica volta e tenuta in freezer per un paio di mesi. All’occorrenza vi basterà tirarla fuori una mezz’oretta prima.
  • Ovviamente potete impastare la frolla anche a mano, le dosi restano le stesse, vi basterà solo invertire i punti 1 e 2 (creando inizialmente una montagnetta bucata al centro con gli ingredienti secchi).
Lascia un like e condividi con i tuoi amici
English EN Italian IT