Pane senza impasto

Tempo di preparazione         40 min

Dosi per una pagnottina da  750 gr

Lo so! I lievitati possono sembrare una sfida ardua, ma quando si trovano ricette “magiche” come quella di Jim Lahey la sfida si vince al 100%. Solo 1 minuto per impastare, e poi non vi resterà altro che continuare a fare tutto ciò che volete perché l’incanto della lievitazione farà tutto da se. Si deve avere solo l’accortezza di impastare facendo un giusto conto delle ore:

  • se il pane vi serve per pranzo, impastate alle 13 circa del giorno prima
  • se il pane deve essere pronto per cena, impastate alle 18 del giorno prima

La comodità di questa ricetta sta anche nella cottura: vi basterà avere a disposizione una qualsiasi pentola con coperchio (da 22 cm di diametro) che non abbia alcuna parte in plastica, in modo da poter essere messa in forno. La mia è quella tutta in acciaio della Bialetti, ma potete usarne una in ghisa, in terracotta e chi più ne ha più ne metta. Potreste cuocere il pane anche su una teglia da forno normale (in questo caso vi verrà leggermente più basso).

Ora basta chiacchiere e mettiamo le mani in pasta!!

INGREDIENTI

  • 300 gr di farina 0
  • 200 gr di farina Manitoba
  • 350 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 10 gr di sale
  • 2 gr di lievito di birra (fresco o disidratato)
  • Semola di grano duro q.b.
  • 5 gr di miele (opzionale)

PROCEDIMENTO

  1. Sciogliere il lievito in 3 cucchiai d’acqua (presi dai 350 gr), aggiungere ½ cucchiaino di zucchero e far attivare la lievitazione per 10/15 min.
  2. Nel frattempo, in una ciotola capiente, unire tutte le farine, il sale, tutta l’acqua, il miele ed il lievito una volta trascorsi i minuti indicati.
  3. Mescolare tutto velocemente con una forchetta e coprire con la pellicola (NON a contatto), sigillando bene i bordi della ciotola.
  4. Far lievitare per 18/20 ore (se siamo in estate 12 ore saranno sufficienti). Mettere la ciotola possibilmente al buio ed in un luogo abbastanza caldo, io lo ripongo sempre in uno scomparto della cucina.
  5. Trascorso il tempo necessario, rovesciare l’impasto su un piano infarinato con la semola di grano duro e procedere con le pieghe: tirare ogni lato verso l’esterno e poi ripiegarli al centro, prima quello di destra, poi di sinistra, quello di sopra e quindi quello di sotto.
  6. Su un vassoio disporre un canovaccio pulito e cosparso di semola, adagiarvi sopra il pane con le pieghe verso il vassoio stesso, spolverare la superficie con un altro po’ di semola e coprire con una altro canovaccio e la ciotola in cui è lievitato ribaltata. Far lievitare altre 2 ore.
  7. Trascorse le 2 ore, accendere il forno a 230° STATICO e mettere dentro già la pentola per farla riscaldare per bene. Quando il forno è a temperatura, con l’aiuto del vassoio, capovolgere il pane nella pentola (in questo modo le pieghe saranno verso l’alto). Coprire con il coperchio e infornare.
  8. Lasciar cuocere con il coperchio per i primi 40 minuti, poi toglierlo e lasciare in forno per altri 15/20 minuti, o fino a quando il pane avrà la doratura da voi desiderata.
  9. Prima di tagliarlo e consumarlo, far riposare il pane per un’oretta e mezza o 2.

Allora?! Cosa aspettate a realizzare un pane freschissimo, profumato e facilissimo, proprio come se foste in cucina con me!

Lascia un like e condividi con i tuoi amici
English EN Italian IT